Evans e Nasr si impongono nel GP2 Series di Silverstone

Si è chiuso l’appuntamento inglese del GP2 Series sul circuito di Silverstone, in un week-end durante il quale si è corso anche il Granpremio di Formula 1: anche per la seconda massima competizione non sono mancate le sorprese, con la vittoria in gara 1 del pilota della Russian Time Evans (con il tempo di 50:56.307) mentre che, in gara 2, il successo è andato a Nasr della Carlin con 36:12.279.

Nella prima frazione, il secondo posto è andato quindi al pilota della Dams, Palmer, che è riuscito a conquistare l’argento con 51:01.248, mentre che, è Vandoorne della ART Grand Prix ad aver fatto suo il bronzo, chiudendo con il tempo di 51:21.987, dietro al quale si è poi accodato Leal a 51:28.219, seguito da Coletti a 51:28.384, quindi da Cecotto a 51:28.532.

La settima piazza in gara 1 (e quindi la prima in gara 2) è andata a Nasr con 51:29.284, mentre che, l’ottava posizione è stata conquistata da Richelmi a 51:31.156, dietro a cui si è posizionato Sorensen a 51:31.362, seguito in decima piazza da Abt a 51:36.582. La seconda frazione del GP2 Series di Silverstone ha visto quindi trionfare Nasr a 36:12.279, seguito quindi da Coletti a 36:16.663, dietro al quale si è fermato Cecotto a 36:17.963 e, quindi, Palmer a 36:18.837. Al quinto posto si è fermato invece Leal a 36:21.395, e al sesto si è accodato Richelmi a 36:24.554.

Da notare quindi come Evans (vincitore in gara 1) si è piazzato in settima piazza in gara 2 a 36:24.936 (con Nasr si sono infatti scambiati i posti tra gara 1 e gara 2), seguito da Sorensen a 36:27.245, quindi da Vandoorne a 36:31.477 e, infine, da Quaife-Hobbs a 36:32.247 in decima piazza.