Il Grand Prix austriaco corre di nuovo questo fine settimana

L'Austria ha dato il via al campionato mondiale di Formula 1 questo luglio, a causa della pandemia, e con essa la sospensione degli spettacoli sportivi, e un'apertura parziale ma senza pubblico, per non parlare del contesto globale che è importante, tra loro, l'ondata di proteste contro il razzismo e tutte le conseguenze economiche del coronavirus. Tutto peserà in questo campionato con le prove libere e domenica avrà il suo primo Gran Premio d'Austria.

Apparentemente i preferiti nelle prove gratuite, sono la Mercedes Benz di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, che ha preso le prime posizioni abbastanza comodamente, e sicuramente saranno nel corso di questo piccolo campionato europeo.

È costoso da eseguire

Dopo che la pandemia è stata dichiarata dall'Organizzazione mondiale della sanità, la Fórmula 1 Prendo la decisione di rimandare il suo inizio, e anche se gli ci è voluto molto tempo per prendere quella decisione, i concorrenti erano già installati a Melbourne e nessuno voleva perdere gli investimenti da un milione di dollari coinvolti nel montare un Gran Premio di Formula 1, per non parlare dei costi sostenuti dai team e sperano di pagare gara per gara.

Gli allarmi scoppiarono quando un meccanico della McLaren risultò positivo per il covid-19, ma non era ancora abbastanza e volevamo continuare con la data. Nel mezzo di tutto, l'unica voce che suonava discordante era quella di Hamilton, non essere la prima volta che il campione, degno di nota è piuttosto affetto per l'uso dei loro social network, procedere a dare la sua opinione da un punto di vista insolito all'interno della Formula 1, il politico.

Dopo le proteste scatenate negli Stati Uniti e in Europa a causa dell'omicidio di George Floyd, Hamilton iniziò a parlare ad alta voce a causa della sua discendenza africana, segnato la tua posizione: "La formula 1 è uno sport dominato dai bianchi. Dobbiamo cercare di renderlo più diversificato ”, ovviamente ha ragione. E prima non hanno perso, chiunque osserva la presenza quasi zero delle donne al volante. A ciò si può aggiungere quello, queste sono persone piuttosto ricche, o membri di queste famiglie che sono in grado di sostenere un'attività così costosa fin dall'infanzia dell'atleta, fino a quando non diventa maggiorenne, senza lasciare da parte gli sponsor.

In questa fase, Sappiamo che siamo abbastanza lontani dall'essere un automobilismo socialista, anche se ci riferiamo a squadre come la Williams, in questi mesi è stato messo in vendita a causa della mancanza di entrate, ragione per cui non potevano vedere con malocchio che era stata fatta una distribuzione più equa dei profitti realizzati dalle trasmissioni. Si potrebbe anche insistere sulla diversificazione dell'origine dei piloti. Un fatto forse incoraggiante per venerdì: nei test di formula 2, la categoria che precede la formula 1, il più veloce fu il pilota cinese Guan Yu Zhou.

Se il reclamo di Hamilton viene ripreso, Dobbiamo delimitare che ha ottenuto un grande successo e vale la pena dirlo con una corsia piuttosto inaspettata. Mercedes, la sua squadra ha cambiato il colore delle auto per supportare il movimento Black Lives Matter, e anche se sembra in qualche modo incredibile, per quest'anno le "frecce d'argento" saranno nere.